Immagine Commenti

L’uso blasfemo della religione

Michele Ramadori

C’è qualcosa di terribilmente marcio proprio dei nostri tempi, qualcosa di ben peggiore della menzogna, della maldicenza, dell’inganno e della falsità tout court. Queste elezioni amministrative perugine me lo chiariscono platealmente: l’indecente uso improprio, strumentale, blasfemo e divisivo della religione. Quell’uso strumentale delle coscienze, quell’uso che sterilizza e semplifica all’inverosimile i complessi e profondi temi […]

Immagine Temi

A te, che hai votato il centrodestra

Fabrizio Marcucci

Cara elettrice, caro elettore di centrodestra che hai votato a Perugia, la prima cosa che ho fatto quando mi è arrivato in chat il comunicato diffuso dalla coalizione per cui hai votato è stata quella di chiamare la persona che me l’aveva inviato per chiedere se fosse sicura che non si trattasse di un falso. […]

Immagine Commenti

Le etichette e la realtà

Fabrizio Marcucci

Un primo verdetto le elezioni comunali di Perugia l’hanno espresso. Riguarda la divergenza tra il modo in cui molti opinionisti, commentatori, osservatori e osservatrici descrivono fenomeni e opinione pubblica e come la stessa opinione pubblica si esprime poi nella realtà. Per settimane su diversi organi di informazione ha tenuto banco la questione del presunto estremismo […]

Immagine Temi

Le differenze tra Scoccia e Ferdinandi

Fabrizio Marcucci

Non si può dire che quella di Perugia sia stata una campagna elettorale ordinaria. Al di là del rumore di fondo che l’ha spesso circondata, al di là di alcune analisi che ne sono state fatte, inadeguate perché impegnate più a misurare i presunti e fumosi posizionamenti di geografia politica delle due candidate principali che […]

Immagine Temi

Un po’ di chiarezza sul Nodo di Perugia

Fabrizio Marcucci

Le campagne elettorali sono spesso il regno delle promesse mirabolanti, del fumo negli occhi e delle armi di distrazione di massa. Ma la questione del Nodo di Perugia (il tratto in rosso sull’immagine sopra) si è ormai del tutto sganciata da qualsiasi appiglio alla realtà e ha assunto le tinte di un romanzo fantasy. I […]

Immagine Commenti

Domenica a San Francesco al Prato

Simone Gobbi Sabini

Il sole splende su San Francesco al Prato, accompagnato, come da abusata tradizione, da quel vento che al di là di ogni spicciolo campanilismo potrebbe essere denominato più che tramontana, scirocco o maestrale, come il vento di via dei Priori. Nell’arrivare, sospinti appunto dal vento di via dei Priori e scaldati da un sole simbolico […]

Immagine Temi

Toh, il popolo

Fabrizio Marcucci

Uno degli applausi più vibranti per Vittoria Ferdinandi arriva quando la candidata sindaca finisce di spiegare il motivo per cui nel programma in base al quale intende governare Perugia per i prossimi cinque anni non c’è un apposito capitolo dedicato alla sicurezza. Perché la sicurezza, spiega, è il risultato di politiche sociali e urbanistiche, educative […]

Immagine Commenti

Vittoria e Margherita, presente e futuro

Simone Gobbi Sabini

Che fai Vittoria vuoi fermare il futuro? No Margherita, cambiamo il presente! Fino a ora nell’avvincente campagna elettorale per la poltrona di sindaca della città di Perugia, restando agli slogan su cui le due candidate hanno deciso di scommettere e che dovranno sostanziare gli eventuali cinque anni di governo, si può notare come dalla parte […]

Immagine Temi

Lo scivolamento verso il basso del centrodestra

Fabrizio Marcucci

A due mesi dalle elezioni comunali di Perugia si osserva un primo passaggio di fase della campagna elettorale del centrodestra che può non essere inutile sottolineare. Centrodestra è da intendere qui in senso lato, cioè non solo partitico ma anche di un pezzo di opinione pubblica che si riconosce in quell’orientamento. Difficile dire se si […]

Immagine Temi

I numeri dietro alle Comunali di Perugia

Fabrizio Marcucci

Perché un sindaco non più ricandidabile come Andrea Romizi è così presente nella campagna elettorale per le Comunali di Perugia che si terranno il prossimo 9 giugno? Perché il primo cittadino uscente ci mette la faccia, nel senso più autentico della definizione, disseminando la città di giganteschi manifesti in cui compare la sua immagine sorridente? […]